La Prospettiva Dei Falliti

Non c'è niente di più misero e meschino di odiare se stessi, come se ad ogni passo falso e ad ogni rovinosa caduta si rimanesse li per terra a guardare il mondo dalla prospettiva dei falliti. Nonostante tutta la crudeltà che una mente riesca ad elaborare, il messaggio della vita non è rinchiuso dentro ad una bottiglia di vetro dispersa nel mare. Ci ostiniamo ad essere vittime di noi stessi e di conseguenza ad essere devoti ad un sacro Mito per salvare la nostra dignità. Mai avrei pensato a tutto questo se non fossi caduto così rovinosamente nel dirupo della mia coscienza. Mai avrei voluto odiarmi così tanto da creare in me un solco nel petto. Tuttavia, tornerei in piedi sapendo già di cadere nuovamente nella voragine della mia dannata anima. Anche se tornassi a camminare sui sentieri di questo mondo, finirei nuovamente nella morsa dell'ingiustizia, dove ho già ricavato abbastanza miseria da anime parassita che si nutrono della felicità altrui. La mia anima è dannata per il semplice fatto che tutto ciò che esce dalla mia bocca è opera del Maligno. Potrei essere come tutti e omertosamente continuare a vivere una vita infelice. Ma, non porto con me il messaggio di omertà e ne tanto meno di falsità. La verità è che il mondo è già finito ed è inutile negare quello che gli occhi vedono e la coscienza percepisce. La verità è che da qualsiasi prospettiva si guarda la vita, si riesce a vedere soltanto una rovinosa discesa nelle tenebre di un mondo infernale. Il limite è raggiunto adesso insieme ad una vana speranza di vita. Io sto bene. Sto bene disteso a terra a guardare un cielo di cera che mi cola addosso, mentre aspetto il mio ultimo respiro.

Commenti

Post popolari in questo blog

L'Infinito Scalinato

La Valle Incantata Dei Ricordi

Groviglio Di Emozioni