Sentenza Di Morte

La maggior parte del tempo lo impiegavo a guardare il panorama davanti alla finestra della mia camera.
Rifiutavo sempre l'invito dei miei amici ad uscire con loro, se lo avessi fatto mi sarei perso quello che la natura aveva da offrirmi. Era bellissimo guardare gli alberi mossi dal vento, sembravano prendere vita con quei rami che pareva mi salutassero da lontano.
Col sole negli occhi ormai semichiusi mi gustavo la vera essenza dei fiori primaverili; con l'animo in pace dai rumori ascoltavo la natura in tutta la specie di esseri viventi che possedeva.
Il Dottore mi disse che era la miglior cosa che potessi fare riguardo alla mia malattia; mi restarono solo 5 mesi di vita, una sentenza che ribaltò tutti i sogni che avevo nel cassetto.
Quando arrivò l'ultimo giorno non mi soffermai davanti alla finestra, presi la mia carta d'identità e andai a sedermi sotto quei lontani alberi ad aspettare il momento.
Con il vento trai capelli e la vera bellezza di vita non mi accorsi di niente, nemmeno della mia morte.

Commenti

Post popolari in questo blog

L'Infinito Scalinato

La Valle Incantata Dei Ricordi

Groviglio Di Emozioni